Quanto dura la carne cotta? Il manzo cotto va male?

La carne di manzo è una delle fonti proteiche più popolari in America.

Esistono diversi modi per cucinare la carne di manzo.

Un modo popolare è quello di grigliare la carne in una griglia all'aperto o al coperto.

Un'altra opzione è metterlo in una pentola a cottura lenta e cuocerlo per diverse ore a fuoco basso finché non sarà tenero, cosa che si può fare anche con il forno.

Conservare la carne cotta è una pratica comune quando le persone non hanno il tempo di mangiarla tutta in una volta.

La carne cotta può essere conservata in un contenitore ermetico o in un sacchetto richiudibile e riposta all'interno del congelatore; assicurarsi che ci sia abbastanza spazio all'interno in modo che il cibo rimanga congelato.

In questo articolo, tratteremo quanto dura la carne cotta a lungo, come conservarla e come pianificare ciò di cui hai bisogno.

Nozioni di base sui tagli di manzo

La carne di manzo esiste da molto tempo.

È un prodotto alimentare che è stato mangiato dagli esseri umani e dai loro antenati per così tante generazioni che sarebbe difficile stabilire quanto sia indietro la storia del consumo di carne bovina.

Ci sono molti tagli di manzo e molti di loro hanno nomi specifici.

Ecco una panoramica generale per aiutarti a capire i diversi tagli di carne bovina e le loro rispettive parti.

  • Chuck: Questo taglio viene dalla zona della scapola, quindi è un po' duro. Può essere utilizzato per brasato o carne macinata.
  • Costolette: le costine sono difficili da cuocere perché sono molto grasse e hanno meno carne. Hanno una forma interessante che li rende desiderabili anche tra alcune persone nel mondo culinario. Esistono tre tipi di costole, le costole posteriori (le più comuni), le costole corte (tagliate appena sotto il mandrino) o le costine, che provengono da più vicino alle zampe anteriori con più carne su di esse.
  • Lombo: questo è il taglio di manzo più costoso. Può provenire da diverse parti del lombo lombo corto, che arriva vicino alla spina dorsale e ha un muscolo lungo con meno grasso su di esso; controfiletto, che è più vicino all'anca e ha più grasso rispetto ad altri tagli in questa sezione; o rotondo, che viene da vicino a dove si trovano le code delle mucche.
  • Rotonda: la carne tonda può essere utilizzata per polpette di hamburger o carne macinata perché è così magra.
  • Fianco: la bistecca di fianco è deliziosa se cotta correttamente (grigliata velocemente). Non c'è molta marmorizzazione perché non c'è quasi nessun tessuto connettivo all'interno di questo tipo di bistecca.
  • Piatto corto: il piatto corto è un taglio che può essere utilizzato per brasato o arrosto.
  • Petto: Il petto ha una forma interessante e in genere è il primo ad asciugarsi a causa della sua mancanza di contenuto di grassi. Può anche provenire da altre parti, come un lombo corto vicino alla colonna vertebrale o un fianco nella zona dello stomaco delle mucche.
  • Stinco: questo tipo di carne proviene dalla parte inferiore dell'animale, quindi tende ad avere più tessuto connettivo e meno marmorizzazione. Sarebbe meglio cuocerlo lentamente a fuoco basso in uno stufato con verdure come carote, sedano, cipolle e patate insieme a erbe aromatiche come timo o origano per insaporire.

Diversi modi per cucinare la carne

Tutto dipende dal taglio di carne.

Alcuni tagli si adattano meglio a determinati metodi di cottura, mentre altri possono essere utilizzati per varie tecniche.

Facciamo una breve analisi per alcuni dettagli aggiuntivi:

La bistecca è meglio servita a cottura media (130 gradi Fahrenheit) e richiederà solo circa cinque minuti per lato su una griglia aperta.

A seconda delle tue preferenze, la bistecca può anche avere un ottimo sapore se cotta a una temperatura media ben cotta di 150 gradi Fahrenheit.

Arrosti grandi: questo tipo di manzo va servito a una temperatura interna di 140 gradi Fahrenheit e avrà bisogno di tempo sul piano cottura o in forno per circa due ore prima di essere tirato fuori.

Assicurati di non cuocere questo taglio più a lungo del punto finale desiderato, poiché può asciugarsi rapidamente se troppo cotto.

Carne macinata: la carne macinata deve essere formata in polpette e cotta a fuoco vivo con l'aggiunta di un po' di olio per insaporire; Cuocete da ogni lato finché non saranno dorati ma ancora leggermente rosati all'interno (circa tre minuti per lato).

Se ti piace che la carne sia cotta in modo più completo, continua la cottura un minuto dopo aver girato ogni tortino sull'altro lato.

Brasatura: la brasatura è un metodo di cottura eccellente per i tagli di manzo più duri, poiché è una combinazione di cottura a fuoco lento e frittura.

Potete usare del brodo o del vino in pentola con alcune verdure per brasare la carne senza alcun liquido aggiuntivo.

Lascia cuocere il tuo taglio a fuoco basso coperto (circa 160 gradi Fahrenheit) da un'ora a sei ore; questo consentirà di estrarre il valore nutritivo dal cibo nei liquidi circostanti, rendendolo un gusto più ricco di quello che potresti ottenere utilizzando altri metodi culinari.

Shish Kebab: questi piatti tradizionali sono noti per i loro lunghi spiedini che fungono da maniglie e forniscono una presa perfetta mentre si mangia in stile kebab su griglie a fiamma diretta come carbone o gas.

Il miglior tipo di shish kebab è fatto con cubetti di manzo, pezzi di cipolla e pezzi di peperone.

Usa varie spezie per insaporire prima di cuocere la carne a fuoco diretto per circa cinque minuti per lato o fino a quando non saranno completamente cotte.

Arrostire: gli arrosti possono essere cotti sia al forno che alla griglia aperta; ricorda che ci vorrà del tempo per riposare una volta fatto (circa 15-20 minuti) in modo che tutti quei sapori succosi rimangano all'interno del tuo taglio.

Questo di solito è il migliore per tagli più teneri come la costata di manzo perché non è abbastanza resistente da resistere a temperature elevate senza diventare secco, pur essendo abbastanza sodo da mantenere bene la sua forma quando viene rosolato dalla fiamma.

Potresti trovare altre ricette che ti piace usare per il tuo manzo, ma questo dovrebbe darti un buon punto di partenza.

Una volta che sai quale taglio di carne funzionerà meglio per il metodo di cottura, ti sentirai più a tuo agio con il tempo di preparazione.

Come conservare la carne cotta avanzata?

Trascorrere un bel po' di tempo in cucina vale la pena quando hai davanti a te un pasto cucinato in casa.

Ma se ciò significa che il tuo frigorifero deve gestire una quantità eccessiva di carne cruda e pollame, ecco alcuni suggerimenti su come conservare la carne cotta prima che vada a male:

  • Conservare la carne cotta in un contenitore con coperchio ermetico. Ciò manterrà lontano l'ossigeno che può causare ossidazione e odori rancidi e tutti i batteri che potrebbero essere presenti sulle mani o su altre superfici durante la preparazione del cibo.
  • Non dovresti lasciare la carne cotta a temperatura ambiente per più di due ore ed è una buona idea metterla in frigorifero il prima possibile.
  • Non conservarli con altra carne cruda e non lasciarli in frigorifero perché la carne cotta troppo a lungo può rimanere fresca solo a circa 40 gradi F o meno.
  • Non importa per cosa stai usando la tua carne cotta, è una buona idea tenerne un po' in più a portata di mano in modo che quando ne avrai bisogno più avanti nella settimana o nel mese, ce ne sarà ancora un po' disponibile. In questo modo, se si verifica un disastro e tutto il cibo immagazzinato va a male (come con un'interruzione di corrente), avrai qualcosa di precotto senza aver passato ore a cucinare di nuovo.
  • Se non sei ancora sicuro se la carne cotta sia andata a male, l'odore è solitamente un buon indicatore; se non c'è odore evidente e sembra a posto, è probabile che tu possa consumarlo senza rischio di ammalarti.

Quanto dura la carne cotta?

La carne cotta dovrebbe essere cotta fino a quando la sua temperatura interna non raggiunge i 145 gradi Fahrenheit più in basso e potresti non uccidere tutti i batteri presenti sul prodotto a base di carne cruda.

Una delle domande più frequenti sulla sicurezza alimentare è quanto dura la carne cotta.

Secondo l'USDA, la carne cotta dovrebbe durare circa tre giorni prima che inizi a deteriorarsi se conservata correttamente.

Se non refrigerati immediatamente entro due ore dalla cottura, mangia gli avanzi solo per un giorno dopo che sono stati preparati.

Più a lungo la carne cotta sta fuori, più possibilità ha di andare a male.

Se prevedi di conservare la carne cotta per un lungo periodo, potresti voler congelarla.

Per evitare ustioni da congelatore e altri rischi per la sicurezza alimentare che possono verificarsi durante la conservazione della carne congelata, l'USDA consiglia di avvolgerla strettamente in un involucro di plastica o in un foglio di alluminio prima di metterla nel congelatore.

La carne cotta congelata correttamente conservata può durare da 2 a 3 mesi nel congelatore.

Come capire se la carne cotta è cattiva?

Può essere difficile dire quando la carne che hai cucinato è cattiva.

Alcune persone diranno che non importa se il tuo cibo ha un buon sapore e lo mangeranno comunque, oppure altri potrebbero buttare via gli avanzi perché non vogliono rischiare di cucinare qualcosa di avariato.

La cosa migliore per una persona che vuole cucinare la propria carne in sicurezza sarebbe acquistare carne da una fonte affidabile come Walmart o Kroger, dove i dipendenti lavorano con integrità e sono tenuti per legge a non vendere nulla scaduto.

Se sei già a casa, allora ci sono altre cose a cui dovresti prestare attenzione prima di decidere se la carne di manzo cucinata nella tua cucina è abbastanza sicura da consumare:

Struttura e aspetto.

La consistenza degli hamburger crudi è morbida, ma la carne macinata cotta è più soda e dura.

Se è rimasta in frigorifero per troppo tempo, la tua carne potrebbe aver cambiato consistenza rispetto a quella a cui sei abituato.

L'hamburger crudo ha un colore rosato in apparenza, mentre la carne macinata cotta sarà marrone o grigia.

Odore.

Se dal cibo escono strani odori, significa che potrebbe essere rovinato, quindi evita di maneggiarlo se possibile.

Colore.

Se il colore della tua carne cotta è spento, o se ha una tonalità rosata, allora questo è un altro segno.

Un buon modo per verificarlo sarebbe con la carne rossa e vedere quanta acqua è stata persa durante la cottura.

Se c'è troppo liquido rispetto alla quantità di proteine, grassi e altri nutrienti, dovresti rinunciare a mangiarlo.

Densità.

Questo può essere difficile poiché tutti erano abituati a trame diverse, ma finché non ti senti come se non ci fossero punti eccessivamente morbidi, le possibilità sono al sicuro.

Conclusione

La carne cotta durerà in frigorifero per circa tre giorni.

Come con la maggior parte della carne cruda, dovresti evitare di conservare la carne cotta a temperatura ambiente per questo periodo di tempo in quanto potrebbe causare deterioramento o contaminazione del cibo.

Se la tua porzione rimanente è più grande di quella che può essere consumata entro due giorni, potresti prendere in considerazione l'idea di congelarne un po' prima di refrigerarla in modo che rimanga fresca più a lungo.

Per congelare la carne cotta dal frigorifero, avvolgerla strettamente in un involucro di plastica (il più ermetico possibile), quindi sventare e riporre in un contenitore/sacchetto per congelatore; sigillare saldamente.

Tempo di preparazione 15 minuti Tempo di cottura 15 minuti Tempo totale 30 minuti

ingredienti

  • Manzo cotto
  • Contenitori ermetici o borse a chiusura lampo
  • Etichette e pennarelli

Istruzioni

  1. Leggi attentamente la guida per sapere quanto dura.
  2. Etichetta il tuo contenitore con il contenuto e la data e tieni traccia di quanto stai utilizzando!
  3. Assicurati di conservare in un contenitore ermetico in un luogo fresco e buio (dispensa o frigorifero).
  4. Se congelato, scongelare in frigorifero prima dell'uso. Verificare sempre la presenza di segni di deterioramento prima dell'uso.

Hai fatto questa ricetta?

Si prega di lasciare un commento sul blog o condividere una foto su Instagram