Quanto dura il pastrami? Pastrami va male?

Il pastrami è un salume dal sapore delizioso.

Viene servito tradizionalmente su pane di segale con salsa di senape o rafano, ma può essere utilizzato in molti piatti diversi.

Oggi, il pastrami può essere trovato sugli scaffali di molti negozi di alimentari e nelle gastronomie di tutta l'America.

Questo articolo tratterà quanto dura il pastrami, come conservarlo e come capire se è cattivo.

Cos'è Pastrami?

Il pastrami è un manzo affumicato e stagionato originario dell'impero ottomano.

Può essere preparato con carne fresca o salata e poi immerso in spezie piccanti come pepe in grani, paprika e coriandolo.

Pastrami ha tipicamente un esterno di senape gialla con semi di pepe visibili cosparsi sulla parte superiore per aggiungere sapore.

Il processo di solito richiede circa due settimane per essere completato, ma molti pastramis vengono affumicati su legno di ciliegio che aggiunge un'intensa colorazione all'aroma di affumicatura.

Altre aggiunte possono includere aglio, cipolla in polvere e semi di sedano, tra gli altri, a seconda della preferenza del cuoco/chef che prepara il piatto dopo il completamento del tempo di stagionatura (Wikipedia).

Il pastrami può essere utilizzato come carne da panino, per antipasti e in insalata.

In genere viene servito freddo ma può essere riscaldato a diversi gradi di temperatura a seconda delle preferenze.

Come conservare il pastrami?

A volte il pastrami che acquisti potrebbe non essere affettato allo spessore che desideri.

Usa questi suggerimenti per conservarlo, in modo che la carne rimanga fresca e succosa, ma non ci siano sprechi.

  • Se il tuo pastrami è troppo denso e non si adatta a un panino, lascialo cuocere fino in fondo prima di affettarlo il più sottilmente possibile.
  • Se hai intenzione di mangiare il pastrami tra qualche giorno, avvolgilo ermeticamente con della plastica e conservalo sul ripiano inferiore del frigorifero.
  • Oppure puoi conservarlo in un contenitore ermetico e metterlo nel croccante del tuo frigorifero.
  • Non lasciare il pastrami a temperatura ambiente per più di un giorno o due.
  • E se non verrà consumato entro la prossima settimana, congelalo per un massimo di tre mesi.
  • Quando siete pronti per mangiare i pastrami surgelati, scongelateli in frigorifero e poi cuoceteli come di consueto prima di mangiarli.
  • Il punto di congelamento è che quando ne avrai bisogno più avanti lungo la strada, rimarrà fresco fino ad allora.

Se alla tua famiglia piacciono i panini con spesse fette di carne ammucchiate in alto, avvolgi i pezzi avanzati in un foglio di alluminio e conserva questi avanzi avvolti in un contenitore ermetico o in un sacchetto del congelatore in alto in modo che siano facili da raggiungere dall'interno del ripiano della porta del frigorifero .

Usa questi suggerimenti per conservare i tuoi pastrami a casa in modo da non sprecare porzioni.

Se ci sono avanzi dopo aver terminato.

Quanto dura il Pastrami?

Sappiamo tutti che il miglior panino al pastrami è quello che non devi mai refrigerare.

Ma, dal momento che non tutti hanno una gastronomia in cucina o vivono vicino a un'autentica salumeria ebraica, abbiamo messo insieme alcune linee guida che puoi seguire a casa per conservare e utilizzare i tuoi acquisti di questa gustosa delizia.

Il Pastrami dura circa tre giorni in frigorifero prima che inizi a mostrare segni di deterioramento, come macchie di muffa sulla sua superficie o odori aspri che emanano da esso.

Tuttavia, se avvolto correttamente, il pastrami di manzo vecchio stile può durare fino a cinque giorni senza rovinarsi se conservato bene.

Se non hai intenzione di mangiare tutto il pastrami subito dopo l'acquisto e desideri un ulteriore livello di protezione contro il deterioramento, puoi congelarlo.

Avvolgi il pastrami in un foglio di alluminio o carta da congelatore, quindi mettilo all'interno di un sacchetto con chiusura lampo per proteggerlo dalle perdite.

Il pastrami è migliore se consumato freddo o a temperatura ambiente, quindi se hai intenzione di scongelare la carne prima di mangiarla, fai attenzione a non ricongelare gli avanzi dopo la cottura.

Il pastrami correttamente congelato può durare fino a un anno nel congelatore prima che inizi a mostrare segni di deterioramento.

Come capire se Pastrami è cattivo?

L'ultima cosa che vuoi fare è mangiare un panino al pastrami viziato.

Il modo più semplice per capire se la carne è andata a male o non è sicura per il consumo è guardarla e annusarla PRIMA di aggiungere qualsiasi condimento come la senape o la maionese.

Se c'è una pellicola viscida e bagnata sulla carne o che trasuda liquido/sporco da qualsiasi parte della confezione, non consiglierei di mangiare il pastrami.

Se il pastrami ha un odore forte e non gradevole, consiglierei anche di non consumare la carne.

Un panino al pastrami potrebbe essere comunque sicuro da mangiare se ha solo un odore sgradevole ma non ha melma che gocciola dalla confezione o da pezzi di carne situati sui bordi.

Se non sei sicuro e vuoi peccare per eccesso di cautela, butta via il pastrami.

In questo modo, non ci sarà alcun rischio di intossicazione alimentare.

Altrimenti, gusta quel gustoso panino con fiducia, sapendo che questo passaggio è stato completato con successo.

Conclusione

In conclusione, il pastrami è una carne di manzo stagionata e affumicata a cui in genere vengono aggiunte spezie e condimenti.

Il modo migliore per conservare il pastrami è nel congelatore o nel frigorifero poiché questo ucciderà tutti i batteri che vivono sulla sua superficie.

Se prevedi di conservare il pastrami per più di sei mesi, assicurati di metterlo in un contenitore ermetico con una data sopra.

Tieni a mente questi suggerimenti quando acquisti il ​​pastrami e non dovrai mai preoccuparti se è cattivo.

Tempo di preparazione 15 minuti Tempo di cottura 15 minuti Tempo totale 30 minuti

ingredienti

  • Pastrami
  • Contenitori ermetici o borse a chiusura lampo
  • Etichette e pennarelli

Istruzioni

  1. Leggi attentamente la guida per sapere quanto dura.
  2. Etichetta il tuo contenitore con il contenuto e la data e tieni traccia di quanto stai utilizzando!
  3. Assicurati di conservare in un contenitore ermetico in un luogo fresco e buio (dispensa o frigorifero).

Hai fatto questa ricetta?

Si prega di lasciare un commento sul blog o condividere una foto su Instagram