Quanto dura il cibo liofilizzato? Il cibo liofilizzato va male?

Il cibo liofilizzato è un tipo di cibo preparato per le emergenze che è stato preservato rimuovendo l'acqua dal suo contenuto.

Di solito è confezionato in sacchetti leggeri e sigillati sottovuoto con assorbitori di ossigeno e quindi riscaldato per rimuovere tutta l'umidità.

Questo processo di essiccazione assicura che il cibo non si deteriori fino a 25 anni o più.

In questo post del blog, discuteremo della durata del cibo liofilizzato, di come conservarlo correttamente e di come assicurarti di utilizzare correttamente la tua scorta di alimenti liofilizzati.

Che cos'è esattamente il cibo liofilizzato?

Quando il cibo viene liofilizzato, viene congelato e poi messo in una camera sottovuoto, rimuovendo i cristalli di ghiaccio.

Quando viene rimossa da questo ambiente, l'acqua può essere riassorbita dall'aria che circonda i nostri cibi essiccati e torneranno a vivere nella loro forma originale come se non fossero mai stati congelati.

La liofilizzazione essenzialmente blocca tutto quel sapore fresco per molti anni a venire.

Il processo di liofilizzazione rimuove il contenuto di acqua dagli alimenti.

Il processo è tale che calore, vuoto e pressione vengono utilizzati per estrarre l'umidità dagli alimenti che non richiedono cottura o preparazione prima del consumo.

Un altro vantaggio di questo processo è che rallenta il deterioramento causato dai batteri in questi prodotti anche dopo l'apertura.

Quando il cibo rimane su uno scaffale per troppo tempo, possono succedere ogni sorta di cose brutte: la muffa, la crescita di batteri e altri processi naturali faranno andare a male rapidamente i tuoi snack alla frutta.

La liofilizzazione previene tutti questi problemi con una semplice tecnica di disidratazione per preservare i nostri sapori preferiti.

Non sono solo frutta e verdura che possono essere liofilizzate; abbiamo creato una collezione di proteine ​​in polvere, snack al formaggio, piatti pronti e persino dessert.

Alimenti liofilizzati vs alimenti disidratati

Il dibattito tra cibo liofilizzato e cibo disidratato è un argomento che può essere risolto con una semplice comprensione di come funziona ogni tipo di conservazione.

In generale, il prodotto finale e la consistenza dipenderanno dagli ingredienti esatti utilizzati nella preparazione e dal metodo di cottura per entrambi i tipi di pasti.

Entrambi i metodi di conservazione funzionano rimuovendo l'umidità dal cibo.

La disidratazione agisce principalmente sulla superficie del cibo, mentre la liofilizzazione rimuove circa il 98% del contenuto di acqua in ogni pezzo.

Il risultato del cibo disidratato è un prodotto che ha una maggiore quantità di sapore e colore.

Gli alimenti liofilizzati avranno una consistenza croccante e generalmente avranno meno sapore.

Se si considerano i due tipi di conservazione per la conservazione a lungo termine degli alimenti, la liofilizzazione è spesso consigliata perché può essere conservata in pezzi singoli o in grandi sacchi senza sigillare.

Questo tipo di metodo inoltre non richiede alcuna attrezzatura speciale per la conservazione come fanno gli alimenti disidratati con un forno o un piano cottura.

Gli alimenti disidratati occupano più spazio rispetto alle loro controparti, quindi se stai cercando di risparmiare spazio, questi probabilmente non sono l'opzione migliore per te quando riempi gli scaffali della dispensa.

Nessuna delle due scelte ha dimostrato di superare l'altra durante le emergenze, ma ognuna fornirà un'esperienza diversa a seconda di ciò che è più importante in quel momento: gusto o nutrizione?

Come conservare gli alimenti liofilizzati?

Ci sono alcuni fattori da considerare quando si conservano alimenti liofilizzati.

Il primo è il tipo di contenitore che utilizzerai, il secondo è lo spazio che hai nel tuo armadietto o nell'area di conservazione e il terzo è quali contenitori ti facilitano l'accesso al cibo.

I tipi più comuni di contenitori utilizzati tra i prepper sono contenitori di plastica sigillati, sacchetti sigillati sottovuoto e sacchetti di Mylar.

I primi due sono i più popolari perché bilanciano costo, durata e accessibilità.

I contenitori di plastica sigillati possono essere acquistati all'ingrosso in molti grandi magazzini o acquistati a buon mercato online senza il fastidio di andare al negozio.

Il rovescio della medaglia è che mentre possono risultare in cima per quanto riguarda il prezzo per unità di volume, hai meno opzioni per conservarli perché sono un po' più grandi.

Le borse Mylar possono essere acquistate in molti negozi.

Tuttavia, avrai bisogno di spazio sufficiente per conservare e organizzare tutte le forniture aggiuntive necessarie per sigillare il cibo sottovuoto, cosa che potrebbe non essere possibile a seconda della tua attuale situazione di vita.

Le borse Mylar offrono la massima varietà in termini di tipo di contenitore da utilizzare.

Sono resistenti e sottili, permettendoti di riporre molte borse una accanto all'altra in uno spazio più piccolo di quello richiesto dai contenitori di plastica sigillati.

Impediscono alla luce di entrare nel contenitore e offrono una buona protezione contro l'umidità.

  • Conservare in un luogo fresco e asciutto per evitare l'accumulo di umidità e la contaminazione.
  • Considera la possibilità di conservare con essiccanti o assorbitori di ossigeno se sei preoccupato per i livelli di umidità.
  • Non conservare vicino a fonti di calore (radiatori, stufe) o alla luce diretta del sole.
  • Aggiungi assorbitori di ossigeno per mantenere la tenuta sottovuoto.

Quanto durano gli alimenti liofilizzati?

Gli alimenti liofilizzati sono ottimi per tutti i luoghi in cui la refrigerazione non è disponibile o come fonte di cibo di emergenza.

Possono essere conservati senza bisogno di alcuna conservazione.

Sebbene non abbiano la durata di conservazione dei prodotti in scatola (circa 12-18 mesi), gli alimenti liofilizzati dureranno a lungo senza refrigerazione.

Generalmente, il cibo liofilizzato ha una durata di 25-30 anni, mentre il cibo disidratato può durare da 15 a 20.

Una volta aperto ed esposto il cibo liofilizzato all'ossigeno, utilizzalo entro un mese.

Tratta qualsiasi cibo liofilizzato aperto come prodotti in scatola e conservalo in un luogo fresco e buio.

Se hai una confezione di alimenti liofilizzati non ancora aperta, assicurati di proteggere il contenuto dall'umidità e dall'ossigeno con un sigillo ermetico o una custodia prima di conservarli per lunghi periodi.

Come capire se il cibo liofilizzato fa male?

Gli alimenti liofilizzati sono un modo perfetto per ottenere frutta e verdura fresca senza il peso o il fastidio di trasportarli.

Il processo può preservare questi elementi fino a 25 anni, ma come fai a sapere se sono andati a male?

Gli alimenti liofilizzati devono essere conservati in un contenitore ermetico a temperatura ambiente, intorno ai 20 gradi Celsius.

Se la confezione non è sigillata, o se il contenuto risulta umido al tatto, è andata a male e dovrebbe essere gettata via.

Se il contenuto è asciutto al tatto, potrebbe essere ancora commestibile se non riesci a trovare altri segni di deterioramento.

Se sono visibili macchie scure o muffe sul cibo, scarta immediatamente perché questo è un segno che i batteri sono cresciuti e hanno rovinato il prodotto.

Se la frutta liofilizzata è stata contaminata in modo incrociato con verdure crude in deposito, questo è un segno che l'imballaggio ermetico non è riuscito e dovrebbe essere gettato via.

Conclusione

Il cibo liofilizzato è un tipo di cibo disidratato in cui l'acqua è stata rimossa dagli alimenti congelati sottovuoto.

Quando si considera quanto tempo durerà il cibo liofilizzato prima di andare a male, si consiglia di conservarlo a temperatura ambiente (tra 65F e 75F) con livelli di umidità costanti, in modo che non si secchino troppo rapidamente.

La durata dipende dal tipo di pasto, ma in genere dura fino a 25 anni se conservato correttamente.

Tempo di preparazione 15 minuti Tempo di cottura 15 minuti Tempo totale 30 minuti

ingredienti

  • Alimenti liofilizzati
  • Contenitori ermetici o borse a chiusura lampo
  • Etichette e pennarelli

Istruzioni

  1. Leggi attentamente la guida per sapere quanto dura.
  2. Etichetta il tuo contenitore con il contenuto e la data e tieni traccia di quanto stai utilizzando!
  3. Assicurati di conservare in un contenitore ermetico in un luogo fresco e buio (dispensa o frigorifero).
  4. Se congelato, scongelare in frigorifero prima dell'uso. Verificare sempre la presenza di segni di deterioramento prima dell'uso.

Hai fatto questa ricetta?

Si prega di lasciare un commento sul blog o condividere una foto su Instagram

Torna su