Come addensare il budino? Guida facile per addensare il budino

Il budino è un dolce liscio e denso a base di vari ingredienti, tra cui farina, latte o panna, zucchero e uova.

Il budino viene solitamente servito caldo con salsa aggiuntiva come salsa al cioccolato o crema pasticcera.

I budini sono anche combinati con altri dessert, come un budino di banana al forno condito con gelato alla vaniglia o alcuni frutti per diventare un dessert al budino esotico.

Sebbene i budini siano molto facili da preparare, alcuni potrebbero chiedersi perché sia ​​necessario addensare il budino.

Dopotutto, se hai intenzione di mangiarlo a casa e non per un pubblico numeroso, non dovrebbe esserci bisogno di stressarti per dettagli considerati poco importanti.

In questo articolo, esamineremo le domande sul perché è necessario addensare il budino e come è fatto.

Errori comuni durante la preparazione del budino

In generale, ci sono due categorie di errori che puoi fare quando fai un budino.

Il primo è il risultato delle tecniche di cottura e l'altro è dovuto alla mancanza di conoscenza di come gli ingredienti reagiscono tra loro.

L'errore più comune nella preparazione di budini da dessert come la torta al cioccolato o qualsiasi budino alla crema è la cottura insufficiente.

È essenziale cuocere i budini fino a quando non sono ben cotti per essere sicuri da mangiare.

In altre parole, cucinare un budino significa riscaldarlo fino in fondo, il che ucciderà tutti i batteri nocivi o malsani presenti in esso.

Per fare ciò, è necessario controllare se i budini sono stati cotti completamente o meno.

Il budino può essere considerato ben fatto se mantiene la sua forma dopo il raffreddamento.

Se vedi che il tuo budino è morbido e ha iniziato a sfaldarsi, significa che ha bisogno di più tempo di cottura.

Un altro errore comune che le persone fanno è la cottura eccessiva.

Il dessert sarà stracotto e non manterrà la sua forma dopo essersi raffreddato in questo caso.

Puoi evitarlo controllando se il tuo budino è pronto per essere sfornato in tempo prima che raggiunga quel punto.

La fase di cottura eccessiva si presenta con un problema diverso chiamato sotto cottura, che si traduce in un budino gommoso.

Non lo servirai come dessert perché le persone non vorranno addentare qualcosa che sembra masticare elastici.

Ecco perché è importante controllare il budino prima che entri in una zona troppo cotta, che arriva subito dopo essere stato ben cotto.

Come puoi vedere, sapere quando sfornare i tuoi budini e lasciarli raffreddare abbastanza in modo che non scuociano sono due elementi chiave per imparare a fare un buon budino.

Perché il tuo budino diventa acquoso?

Ogni volta che si fa un budino, è essenziale capire che l'aggiunta di qualsiasi liquido aggiuntivo porterà alla formazione di un sottile strato di pellicola acquosa sopra e sul fondo dei budini.

Questo fenomeno si basa su principi di chimica che impongono che se si aggiunge un tipo di liquido (nel nostro caso, il latte) in un altro (uova), si ottiene un terzo tipo, che è la miscela di entrambi.

In questo caso particolare si tratta di un'emulsione composta da fini goccioline sospese nel liquido.

È importante rendersi conto che anche se i tuoi budini sono densi e dall'aspetto cremoso, saranno comunque costituiti da una pellicola acquosa sul fondo.

Questo è in aggiunta allo strato che sarà sopra i tuoi budini, e puoi liberartene solo cuocendo i tuoi budini abbastanza bene o mettendoli in zuppiere prima di servirli se non sono cotti completamente.

Come addensare il budino?

Dopo aver appreso degli errori comuni che le persone fanno quando preparano un budino, è tempo di imparare come addensare il budino.

Ci sono due modi per rendere i tuoi budini più densi.

Puoi addensare il budino addensando il liquido che usi o addensare aggiungendo qualcosa di cui è composto l'amido.

Hai un'ottima opzione quando si tratta di addensanti sotto forma di amido di mais che viene facilmente aggiunto a qualsiasi budino, dalla torta al cioccolato a qualsiasi budino alla crema.

1 Utilizzo dell'amido di mais

Quando si prepara un budino denso con l'amido di mais, il modo migliore per farlo è sciogliere l'amido di mais nel latte freddo prima di aggiungere qualsiasi altro ingrediente.

Dovrai evitare di mescolare liquido e polvere perché ciò può causare grumi che non rimuoverai in seguito.

È importante aggiungere la quantità esatta di amido di mais di cui hai bisogno per addensare il tuo budino perché aggiungerne troppo farà sì che il liquido nei tuoi budini si allontani dal rendere la miscela liscia e cremosa che desideri.

Può anche portare a una consistenza gelatinosa o simile a una gomma, che non è affatto piacevole.

2 Budino Addensante Senza Farina Di Mais

Il secondo fatto che devi sapere è che è possibile addensare il budino senza usare la farina di mais.

È una buona pratica quando vuoi che i tuoi budini siano completamente naturali, ma tieni presente che il latte che proviene dalle mucche non è naturalmente denso e richiederà l'aiuto aggiuntivo di altri ingredienti per gelificare completamente.

Per addensare i budini senza usare la farina di mais, dovresti usare uova e zucchero oltre al latte.

Questa miscela si trasformerà in una sostanza soda che non caglia se mescolata con altri ingredienti.

La cattiva notizia è che questo metodo richiede una cottura approfondita in modo che l'uovo possa essere cotto fino in fondo prima di aggiungere qualsiasi altro ingrediente ai tuoi budini.

Quindi, come puoi vedere, sapere come preparare un buon budino dipende dalle giuste misure e sapere quali ingredienti dovresti combinare affinché la tua ricetta di budino esca esattamente come desideri.

Ci vuole anche un po' di pratica perché alcuni errori potrebbero non essere evidenti anche quando vengono commessi, ma influiscono comunque sul risultato generale dei tuoi budini.

3 Usare la polvere di Arrowroot

La polvere di Arrowroot è una buona alternativa alla farina di mais se vuoi evitare di usarla.

È costituito da arrowroot, un rizoma tuberoso amido o stelo sotterraneo molto apprezzato per le sue proprietà addensanti e viene utilizzato in varie ricette, in particolare creme pasticcere, budini, creme, salse e sughi.

In poche parole, la polvere di arrowroot è ottenuta macinando i rizomi tuberosi essiccati e quindi trattandoli con soda da cucina e acqua per ottenere un impasto di amido.

Viene utilizzato principalmente per fare i budini perché mantiene la sua consistenza anche se esposto al calore che la maggior parte degli altri amidi tende a perdere durante la cottura.

Per usare la polvere di arrowroot per addensare il budino, devi prima di tutto scioglierlo in acqua o in qualche altro liquido prima di aggiungerlo alle tue ricette.

È una buona idea notare che la polvere di arrowroot può essere piuttosto costosa dell'amido di mais, ma è anche un agente addensante migliore dell'amido di mais, motivo per cui è più preferito per fare un budino più denso.

4 Usare la gelatina

La gelatina è anche una buona scelta se hai bisogno che i tuoi budini siano più densi.

È un tipo di collagene che proviene da fonti animali come bovini, pesci o ossa di maiale e viene utilizzato in varie ricette poiché ha un'ampia varietà di usi per cucinare.

Ad esempio, la gelatina può essere utilizzata per addensare i budini formando una consistenza cigolante e tremolante nota come zabaione o mousse.

Conclusione

In conclusione, il budino è un dolce a base di latte e di solito contiene uova, zucchero, gelatina o un altro agente addensante.

Come puoi vedere, ci sono diversi modi per rendere i tuoi budini più densi, quindi se hai problemi con questo, allora è meglio provare tutti i metodi sopra menzionati e scoprire quale ti dà i migliori risultati per i tuoi budini.

Tempo di preparazione 15 minuti Tempo di cottura 15 minuti Tempo totale 30 minuti

ingredienti

  • Budino
  • Sbatti o cucchiaio
  • Piano cottura
  • Il tuo ingrediente addensante preferito

Istruzioni

  1. Preparare tutti gli ingredienti e l'attrezzatura necessari nell'articolo.
  2. Seleziona e segui il metodo desiderato per addensare.
  3. A seconda dello spessore desiderato, puoi aggiungere più o meno.

Hai fatto questa ricetta?

Si prega di lasciare un commento sul blog o condividere una foto su Instagram